Chiediamo priorità alle classi disagiate per l'albo scrutatori

Tempo di lettura 0 min e 54 sec

Abbiamo protocollato una richiesta al Comune di Caserta affinché vengano introdotti criteri di scelta che tengano conto dello stato di disoccupazione/inoccupazione, o comunque l’appartenenza a fasce sociali deboli, nella scelta di coloro che verranno nominati scrutatori in occasione delle prossime elezioni Regionali del 31 maggio 2015.

Una richiesta che tiene conto del forte peso che questa incessante crisi economica continua a sortire sulle famiglie in difficoltà, già avanzata per le scorse elezioni Europee e ancor prima alle Politiche, al fine di accorciare quella invalicabile distanza che separa istituzioni e cittadini, vittime di un sistema sordo alle esigenze della collettività.

L’istanza presentata si prefigge lo scopo spingere l’amministrazione ad adottare un criterio misto di merito e reddito in favore delle categorie più svantaggiate nella scelta degli scrutatori di seggio. Una proposta di welfare generativo che, a costo zero, può portare valore aggiunto al Comune e sostegno alle classi deboli della nostra comunità.

Gli amici di Beppe Grillo di Caserta chiedono al Comune di non sottrarsi a quest’obbligo morale e di dimostrare buon senso e sensibilità nell’affrontare le tematiche sociali perché: nessuno deve rimanere indietro!

30 aprile 2015