Storia dei Meetup a Caserta

Tempo di lettura 12 min e 20 sec

Odissea

Come menzionato nella pagina delle “domande frequenti”, rispondendo alla domanda “Perché a Caserta esistono due o più Meetup?” , la storia dei Meetup a Caserta si intreccia in più di 15 anni di incontri e di scontri, nonché di esperienze maturate in ambito sociale, politico ed umano.

Ad onor della trasparenza che costituisce uno dei nostri valori fondanti, è doveroso documentare e ricostruire, i fatti ed i percorsi tracciati dai protagonisti di questo avventuroso quanto tragicomico viaggio.

La quasi totalità di quanto esposto è pubblicato nel precedente forum di discussione del nostro Meetup, tuttavia trattandosi di centinaia di discussioni e migliaia di interventi, è necessario fornire una traccia di lettura che ne aiuti la comprensione.

Nota: di seguito si fa riferimento al primo, secondo, terzo e quarto Meetup (talvolta “nostro” o al contrario “abusivo”) al fine di identificarli per connotazione ed in ordine cronologico di creazione e non per ordine di importanza o ufficialità.

Cronistoria dei fatti

2006

19 febbraio 2006

Fondato il primo Meetup
“Amici di Beppe Grillo Caserta”

2012

aprile 2012

Un nuovo gruppo di cittadini inizia a riunirsi per rimettere in moto il primo Meetup di Caserta abbandonato dal 2011 ed inizia ad utilizzarlo

15 giugno 2012

Un turista fantasma dell'abbandonato primo Meetup si impossessa dello stesso, approfittando della buona fede e dell'indisponilità economica del precedente “organizer”

27 giugno 2012 (mattina)

Viene improvvisamente fondata la controversa associazione “Amici di Beppe Grillo - Caserta in Movimento“ per mano di parte del neonato gruppo, a seguito di una loro riunione tenutasi in segreto la sera precedente - l'organigramma è costituito principalmente da due famiglie e dal nuovo organizer

27 giugno 2012 (sera)

Al culmine di un acceso confronto, la maggioranza dei presenti abbandona l'incontro di inaugurazione e la neonata associazione per riunirsi altrove e fondare un secondo e nuovo gruppo: il nostro.

3 luglio 2012

Il presidente dell'associazione acquista abusivamente il dominio movimento5stellecaserta.it che ne raccoglie i riferimenti, con tanto di sede e numero di telefono personale

5 luglio 2012

Il subentrato organizer, nonché vicepresidente dell'associazione, invia un'email a tutti gli iscritti al Meetup chiedendo loro di regolarizzare la propria iscrizione, con l'obbligo di versare inoltre la quota associativa, pena l'espulsione dal gruppo

7 luglio 2012

Più di 30 persone, compreso l'organizer uscente, vengono eliminate per mano del nuovo organizer dal Meetup depredato, il quale diventa privato e viene rinominato abusivamente in “Movimento 5 Stelle Caserta”

16 luglio 2012

Fondato il nostro e nuovo Meetup
“Gli amici di Beppe Grillo di Caserta”
alias “Caserta 5 Stelle”

19 luglio 2012

Il presidente dell'associazione acquista abusivamente altri 7 domini, tra i quali caserta5stelle.it, impedendone la nostra fruizione - ognuno di questi reindirizzerà su movimento5stellecaserta.it

13 settembre 2012

Alcuni politicanti partecipano ad una pubblica assemblea del nostro Meetup, manifestando insistentemente, nostro malgrado, la loro convinzione che il Meetup debba occuparsi esclusivamente delle imminenti politiche 2013

19 novembre 2012

Allo scopo di fornire un luogo di contatto comune per tutti i Meetup della provincia ed al fine di organizzare un incontro, siamo in buona fede co-responsabili della creazione di un gruppo facebook, denominato “Organizzazione Provinciale MoVimento 5 Stelle Caserta”, già controverso in partenza, ma che negli anni successivi diventerà un incontrollabile vomitatoio e sede delle più becere diatribe, diffamazioni e strumentalizzazioni

25 novembre 2012

Ha luogo la prima riunione dei Meetup della provincia di Caserta, allo scopo di far conoscere tra loro i Meetup e le realtà prolificatesi nell'ultimo anno, nonché di far uscire allo scoperto personaggi ambigui e pericolosi infiltrati, ribadendo all'assemblea i principi, le idee e le regole dei Meetup e del MoVimento 5 Stelle

1 dicembre 2012

Gli stessi politicanti, insieme ad alcuni scontenti dell'associazione, dopo essersi radunati e contati, fondano un terzo Meetup abusivo, chiamandolo “5 Stelle X Caserta” e, successivamente, “5 Stelle X Caserta e provincia”

12 dicembre 2012

Un membro storico ed apprezzato del nostro Meetup, poiché prima candidabile e poi selezionato dalla base del MoVimento 5 Stelle, entra con orgoglio a far parte della lista al Senato della Repubblica per le politiche 2013

23 dicembre 2012

In occasione della raccolta firme per consentire la partecipazione del MoVimento 5 Stelle alle politiche 2013, il terzo Meetup “5 Stelle x Caserta e provincia”, slealmente ed abusivamente, diffonde materiale autopromozionale anche a pochi metri dai nostri banchetti

2013

1 gennaio 2013

Sul nostro Meetup nasce il “Trasparenza-Thread”, un catalogo di tutti i personaggi locali orbitanti nel MoVimento 5 Stelle che sono stati coinvolti in altre forze politiche

22 gennaio 2013

L'organizer del Meetup abusivo interviene nel corso di un Consiglio Comunale a Caserta in qualità di “portavoce del Movimento 5 Stelle di Caserta” senza esserne ovviamente titolato

22 gennaio 2013

In occasione della tappa a Caserta dello Tsunami Tour di Beppe Grillo, organizzato dai Meetup della provincia, il Meetup “5 Stelle x Caserta e provincia” oltre ad essere stato causa di disagi in fase organizzativa, espone in piazza uno striscione autopromozionale con su, oltre ai propri riferimenti, la scritta “Beppe ... Jamme Jà”

25 febbraio 2013

Lo stesso membro apprezzato del nostro Meetup è eletto al Senato della Repubblica, con il MoVimento 5 Stelle che è quasi la prima forza politica del paese

24 marzo 2013

Il terzo Meetup “5 Stelle x Caserta e provincia” nel corso dei propri banchetti tenta di attribuirsi la paternità della battaglia sui referendum comunali già introdotta, promossa ed intrapresa dal nostro Meetup, ricalcandone le orme

11 giugno 2013

Per lotte di potere interne il Meetup “5 Stelle X Caserta e provincia” si spacca ulteriormente, dopo l'espulsione di un suo membro fondatore, accusato di essere connivente con l'allora Sindaco di Caserta, da parte dell'organizer che, inoltre, rinomina il Meetup in “5 Stelle X Caserta e dintorni”

2 luglio 2013

I fuoriusciti dal Meetup “5 Stelle X Caserta e dintorni” siglano un patto di convenienza con l'ormai defunta associazione, si accasano nel loro Meetup e se ne impossessano, riconfermandone il nome, ancora più abusivamente, “Movimento 5 Stelle Caserta”

25 luglio 2013

Con l'insano obiettivo di perseguire un'irrealizzabile quanto contraria ai principi, propria legittimazione, il riunito Meetup abusivo organizza un'assemblea dei Meetup della Provincia di Caserta e sue riedizioni nei mesi successivi, dal titolo “Unione, legittimazione, condivisione”

17 agosto 2013

Poiché abbandanato, lasciato scadere e nuovamente fruibile, per evitarne ulteriori abusi, il nostro Meetup provvede ad acquistare ed a congelare il dominio movimento5stellecaserta.it, ospitandovi in seguito un resoconto di quanto accaduto e ribadendo che non esiste alcun MoVimento 5 Stelle Caserta

17 agosto 2013

I membri del ritrovato Meetup abusivo, fondano un quarto Meetup privato chiamandolo abusivamente “Movimento 5 Stelle Provincia di Caserta”

4 settembre 2013

Alcuni personaggi facenti parte del nostro Meetup, anch'essi ossessionati dall'idea di legittimazione per mezzo di un coordinamento provinciale e dalla presa di controllo del Meetup stesso, iniziano ad orchestare insistentemente azioni interne di disturbo, diffamazione e cammellaggio

6 dicembre 2013

Gli stessi personaggi, coadiuvati dal Meetup abusivo, fingendo solidarietà, fomentano un inesistente caso parentopoli nei confronti della portavoce al Senato appartenente al nostro Meetup, che culmina in una riunione da pubblico processo - alcuni di questi personaggi sedicenti attivisti nella stessa dichiarano di averla sostenuta solo nella speranza di un tornaconto personale

2014

11 febbraio 2014

Alcuni dissidenti del nostro Meetup organizzano occultamente un incontro “al caffè” con l'abusivo Meetup “MoVimento 5 Stelle Caserta” al fine di dare il via ad un'improbabile unione tra i Meetup per fini opportunistici

28 febbraio 2014

Al fine di recuperare le funzionalità del nostro Meetup e per domare il prolificarsi di elementi di disturbo, detti Troll, viene operata con successo una radicale ristrutturazione dello stesso

8 giugno 2014

Nel corso di una riunione regionale degli attivisti Campani, un membro del Meetup abusivo legge una lettera riguardante la portavoce al Senato appartenente al nostro Meetup, che l'accusa inverosibilmente quale responsabile degli scarsi risultati elettorali e della presenza di più Meetup a Caserta

10 luglio 2014

Alcuni dissidenti del nostro Meetup creano una pagina ed un gruppo Facebook autonomamente ed a nostro nome, allo scopo di promuovere personaggi amici, nonché un racconto distorto e mirato delle attività dei Meetup

2015

13 gennaio 2015

Uno dei personaggi portanti del Meetup abusivo, in futuro espulso dal MoVimento 5 Stelle, fa produrre e distribuire volantini informativi con logo contraffatto del MoVimento 5 Stelle ed uno sponsor alla propria attività commerciale

4 febbraio 2015

Il terzo Meetup, “5 Stelle X Caserta e dintorni”, dopo mesi di inattività non viene rinnovato e chiude definitivamente

16 giugno 2015

Il nostro Meetup elabora e predispone una piattaforma Wiki per la redazione collaborativa di un programma comunale partecipato per la città di Caserta

1 settembre 2015

A seguito della lettera ai Meetup da parte di Roberto Fico ed Alessandro di Battista, per paura di compromettere la possibilità di partecipare alle amministrative 2016, nonostante avessero sempre deriso ed ignorato la medesima richiesta da parte nostra, rinominano il loro Meetup abusivo da “Movimento 5 Stelle Caserta” al ritrovato ma ugualmente abusivo “5 Stelle x Caserta”

20 settembre 2015

Alcuni iscritti al nostro Meetup coadiuvati dal Meetup abusivo, organizzano e promuovono autonomamente e senza preavviso una giornata di pulizia presso i campetti della Reggia di Caserta a nostro nome ed illegalmente, nonostante il nostro Meetup avesse mesi prima iniziato l'iter al fine di ottenere l'autorizzazione, da parte del Comune di Caserta, per procedere alla pulizia

21 settembre 2015

Il Meetup abusivo si presenta senza alcun preavviso ad una nostra riunione stravolgendone l'ordine del giorno ed intavolando un'improbabile proposta di accordo tra i due Meetup in vista delle amministrative 2016, effettuando e pubblicando una ripresa video parziale della stessa

5 novembre 2015

Il Meetup abusivo protocolla un'istanza diretta al Comune di Caserta firmata a nostro nome, utilizzando abusivamente la PEC “movimento5stellecaserta@pec.it” e chiedendo un'incomprensibile quanto controversa approvazione del Piano Urbanistico Comunale

19 novembre 2015

Un'ambiguo personaggio che frequenta e sostiene il Meetup abusivo innesca l'hashtag “#VoglioUnSindaco5Stelle” dando il via ad una serie di incontri finalizzati alla costituzione a tutti i costi di una lista del MoVimento 5 Stelle a Caserta

23 novembre 2015

L'organizer del Meetup abusivo insieme ad un altro componente, sottoscrive autonomamente e senza alcun preavviso una richiesta di coinvolgimento rivolta ai portavoce campani del MoVimento 5 Stelle al fine di intraprendere un percorso verso le amministrative 2016 a Caserta, paventando un'inesistente singergia tra i Meetup casertani e citando il nostro Wiki quale strumento adoperato per la redazione del programma

2 dicembre 2015

Il nostro Meetup elabora, sottoscrive e pubblica “la carta di Caserta”, una dichiarazione d'intenti, la proclamazione di un percorso esplorativo per la realizzazione di un programma politico partecipato per la città ed una definizione dei metodi e dei principi che lo regolano, al fine di evitare strumentalizzazioni ed abusi

22 dicembre 2015

Uno dei fondatori del Meetup abusivo e noto imprenditore casertano viene espulso dal MoVimento 5 Stelle per aver commercializzato gadget e materiale vario con il logo del MoVimento 5 Stelle, senza alcuna autorizzazione ed attraverso la propria attività privata

28 dicembre 2015

Il diretto intestatario della PEC abusiva, a seguito di segnalazioni, dopo una prima sospensione e dopo la sua involontaria ammissione di colpa, viene espulso dal MoVimento 5 Stelle

2016

9 gennaio 2016

Il nostro Meetup istituisce tavoli di lavoro tematici per 5 sabati consecutivi con incontri strutturati ed innovativi per la stesura di un programma comunale partecipato per la città di Caserta

26 febbraio 2016

Al termine del percorso che ha visto la realizzazione di un programma elettorale partecipato, il nostro Meetup definisce i criteri di candidabilità e le modalità di costituzione di una ipotetica lista al fine di preservarne l'autenticità e di valutarne la fattibilità

1 marzo 2016

Il Meetup abusivo nel corso di un incontro pubblico sceglie, a fronte di una graticola e per mezzo di votazione ad alzata di mano dei presenti (compresi gli espulsi dal MoVimento 5 Stelle), il candidato Sindaco, accostatosi al mondo dei Meetup solo poco più di 2 mesi prima e già avvezzo alla politica

2 marzo 2016

Il nostro Meetup denuncia un'operazione confusione in atto da mesi, da parte del Meetup abusivo, il cui obiettivo è quello di rimescolare le carte nel tentativo di camuffare una narrazione unitaria e convincente in vista delle amministrative 2016 a Caserta

2 marzo 2016

Con “I danni della lista a ogni costo” il nostro Meetup denuncia quanto l'opera perpetrata dal Meetup abusivo abbia creato un danno d'immagine e di sostanza nei confronti del MoVimento 5 Stelle a Caserta, dal momento che, ancora in attesa di certificazione, lo stesso ha inoltre diffuso prematuramente dichiarazioni di candidatura a mezzo stampa

6 marzo 2016

Al termine del percorso di verifica per la fattibilità di una partecipazione elettorale alle amministrative 2016, per riscontrata prematurità e per penuria di candidati disponibili e degni di fiducia, il nostro Meetup rinuncia alla costituzione di una lista

18 marzo 2016

Con nota ufficiale si annuncia che (fortunatamente) “Il MoVimento 5 Stelle non si presenterà a Caserta”

24 marzo 2016

Allo scopo di eliminare ogni traccia compromettente, i gestori del gruppo facebook nonché vomitatoio da bar “Organizzazione Provinciale MoVimento 5 Stelle Caserta” cancellano il gruppo e ne creano uno nuovo chiamandolo “Meetup e attivisti prov. di Caserta” avente la stessa pretesa di fungere assurdamente da legittimatore, ma avente il solo effetto di regalare una pessima immagine ed un racconto distorto dell'attivismo Casertano, nonché fungere da raccoglitore di voti per aspiranti candidati

5 giugno 2016

Gli organizer del Meetup abusivo, non avendo ricevuto la certificazione dal MoVimento 5 Stelle si candidano in un'altra lista in occasione delle amministrative 2016 spacciando la loro partecipazione, inoltre, quale sostegno da parte del MoVimento 5 Stelle alla suddetta lista

23 novembre 2016

In occasione della fermata casertana del “Treno Tour” partecipata dal nostro Meetup, senza alcuna comunicazione nei confronti dell'organizzazione, il Meetup abusivo ottiene il permesso ed installa un gazebo nei pressi della medesima piazza, esponendo i propri riferimenti e il logo contraffatto, rimosso solo su successiva richiesta da parte dell'organizzazione

2017

21 luglio 2017

Viene diffusa a mezzo stampa la fake news di un mai avvenuto incontro ed un immaginario accordo tenutosi il 4 luglio tra i “due Meetup cittadini di Caserta” in visione della futura tornata elettorale - tutto falso

11 novembre 2017

In occasione del nostro evento “Autorecupero immobili abbandonati”, il Meetup abusivo organizza un evento concorrente in piazza, stesso giorno e stessa ora, mentre alcuni membri dello stesso Meetup abusivo presenziano al solo scopo di denigrarlo e disturbare il dibattito, pubblicando sui social, in tempo reale, foto scattate ad evento non ancora iniziato, corredate da commenti pretestuosi, come a suggerire una cattiva riuscita dello stesso

···

Fotoracconto

Il primo Meetup - “Amici di Beppe Grillo di Caserta”

Caserta: Cittadini Attivi

Lo stesso Meetup abusato e rinominato coattamente - “Movimento 5 Stelle Caserta”

Meetup gestito dall'associazione “Amici di Beppe Grillo - Caserta in Movimento”

Il terzo Meetup abusivo - “5 Stelle x Caserta”

Meetup “5 Stelle X Caserta”

Il quarto Meetup abusivo - “Movimento 5 Stelle Provincia di Caserta”

Meetup “Movimento 5 Stelle Provincia di Caserta”

Lo stesso primo Meetup rinominato ancora una volta - “5 Stelle x Caserta”

Meetup gestito dall'associazione “Amici di Beppe Grillo - Caserta in Movimento”

20 luglio 2019