Un’altra occasione persa per il Sindaco e l’Amministrazione in tema di nomina degli scrutatori

Tempo di lettura 1 min e 49 sec
Un’altra occasione persa per il Sindaco e l'Amministrazione del Comune di Caserta per dare un segnale di cambiamento rispetto al passato. Di cosa parliamo? Della nomina degli scrutatori, svoltasi, anche questa volta, secondo il solito sistema delle logiche di spartizione. E’ vero che fare lo scrutatore non cambia la vita, però nominare gli scrutatori tenendo conto delle loro difficoltà economiche avrebbe aiutato molti. In questo modo, il Sindaco, la maggioranza e l'opposizione rappresentati nella commissione elettorale, avrebbero dimostrato così di essere vicini a quanti soffrono quotidianamente per la crisi.

A nome del gruppo Amici di Beppe Grillo Caserta 5 stelle abbiamo avanzato una proposta affinché vengano introdotti criteri di scelta che tengano conto dello stato di disoccupazione/inoccupazione e venga eseguito un sorteggio pubblico preliminare. Purtroppo, non abbiamo avuto il piacere di essere presi in considerazione. Certo, tutto è stato eseguito secondo legge, ma la stessa consente alla Commissione elettorale anche la possibilità di ricorrere al sorteggio prima delle nomine, cosa che non è avvenuta. Cambiare il sistema di scelta, questa volta, avrebbe davvero conferito nuove speranze.

Questa è un’ulteriore testimonianza che la nostra Amministrazione non ha né orecchi né occhi che per se stessa, chiusa in una autoreferenzialità ormai giunta al limite della sopportazione per i cittadini. L’incapacità degli amministratori di stabilire un vero e concreto contatto con una comunità, che stenta ad andare avanti e sopravvivere, tradisce la fiducia dei cittadini riposta nei loro confronti.

Gli amministratori casertani non fanno altro che riempire le pagine dei giornali con promesse e parole roboanti. Rispettare gli impegni presi con i cittadini, invece, è un’altra cosa. L’impegno verso i cittadini si vede soprattutto nei gesti più piccoli, garantendo che nessuno resti indietro!

Il Movimento 5 Stelle dimostra ogni giorno di essere vicino alla gente con i propri gazebo e con ogni altro strumento a propria disposizione. L'unico ad analizzare i problemi del Paese e a portarli in Parlamento. L'unico a raccogliere le istanze dei cittadini e a farne istanze per il Sindaco e per gli amministratori. Peccato, però, che proprio coloro che dovrebbero essere i garanti della cosa pubblica, provvedendo allo sviluppo e alla crescita della comunità, siano proprio quelli che dicono sempre di no alle nostre proposte!
7 maggio 2014